Translate

venerdì 26 dicembre 2008

Quasi quasi cambio il premio della Bolla...

Sono basito. Gia' tempo addietro vi avevo parlato di suo fratello minore e cioe' del Brut Millesimato 2005 di Monzio Compagnoni, consigliandovelo per il rapporto qualita' prezzo. Ora sono " costretto " a menzionarvi anche il Fratello maggiore, bevuto oggi: l'Extra brut millesimato 2004. Vino che inaspettatamente ha preso i 3 bicchieri sulla Guida Gambero Rosso Slow food 2009, ma che vi posso assicurare li vale tutti. Un giallo paglierino con ampi e notevoli riflessi verdognoli si vede nel bicchiere, bollicina molto fine e perlage persistente, quasi insistente. Al naso un sentore netto di agrume, tecnicamente direi quasi di buccia di limone grattugiata, note fresche, di lievito, meno potenti che in altri Extra Brut. In bocca ha il gusto che preferisco, secchissimo, salivazione continua con una nota fruttata che avvolge tutto il palato. Lungo, poderoso, quasi incessante. Veramente un Grande spumante italiano con il quale possiamo anche ipotizzare scomodi paragoni.

giovedì 18 dicembre 2008

Cosa beviamo per Natale?


Bella domanda! Il sottoscritto ogni anno aspetta con ansia il pranzo Natalizio, la Vigilia, Santo Stefano per poter organizzare qualche abbinamento provocatorio. L'anno scorso non ando' molto bene, a parte il Pol Roger Blanc de Blancs 1998 con lo Zampone (mhhh che buono), percio' quest'anno ho deciso di limitarmi al Pranzo di Natale. Innanzitutto con le "schifezzine" (termine coniato da mia madre per descrivere i suoi antipasti, ma che sono tutto, fuorche' schifosi),mi terro' due opzioni: Spumante brut Rose' Chiarli oppure lo Chardonnay di Ca'del bosco, cosi' se sono salumi o qualche sorpresa ho le spalle ben coperte. Mamma non mettere carciofi grazie. Gia' col primo piatto nasce qualche problema. Il kg e mezzo di cappelletti (solo per me si intende) in brodo e asciutti che mi aspetta, potrebbe farmi pensare ad un semplice lambrusco, ma io quest' anno voglio osare e mi portero' un Rose' de Pinot Noir Bourgone 2006 dello Chateau de Puligny Montrachet a braccetto con Cuvee de Terroir vintage 2000 Champagne Jeanmarie Doquet. Per il secondo, visto che sara' super tradizionale, zampone, cotechino, bollito, salsa verde, salsa rossa, lenticchie, patate al forno, mi concedero' un Barolo Vigna Rionda 1998 di Massolino, mentre in alternativa ho in mente di provare un Montepulciano d' Abruzzo Villa Gemma 2003 del sempre piu' rimpianto Masciarelli. Insomma direi che come cantina non sia da disprezzare. Cosa Dite?..Manca il dolce. Si perche' visti i classici che mia madre esibisce in tavola, riproporro' l'abbinamento con la Noel birra nera di Baladin, gia' provato due volte, ma visto che e' riuscito troppo bene per essere vero, devo convicermi del tutto..E voi????? Dai dai scrivete!

Buon Natale!



martedì 16 dicembre 2008

Sconto Meteo

Bel clima si prospetta per le Feste vedendo questa settimana. Ho pensato che l'anno prossimo oltre ad offrire ai miei clienti sconti di ogni genere con la Fidelity card, a partire da 3 bt. in poi (e' gratuita e viene consegnata a chi acquista nel mese di dicembre), istituiro' lo Sconto Meteo, valido nelle giornate piovose e nevose. Perche' diciamolo, gia' la posizione dell'Enoteca e' una delle piu' sfigate del Globo e forse dell'universo, metteteci poi che non esiste il portico, percio'vi dovreste inevitabilmente bagnare un pochino per venirmi a trovare. Quindi ho deciso di premiare quegli eroi che si presenteranno con l'ombrello bagnato, eh si, perche' con l'auto e parcheggio davanti (quando piove c'e' sempre posto) sarebbe troppo facile, affannati, in cerca di un posto caldo, di un pezzo di pane ed un bicchiere di vino. Lo sconto varra' per tutto il 2009 e la percentuale sara' decisa insieme all'acquirente in base al quantitativo di pioggia che versa sul pavimento, all'umidita' dei vestiti, all'inevitabile odore di cagnusso che si sviluppera' appoggiando il giaccone sulla sedia e soprattutto, al numero di bottiglie acquistate!!!! Insomma grandi novita' per il 2009, anno che tutti stanno gia' maledendo per mille motivi ma che noi speriamo sia meglio di quanto previsto..O perlomeno ce lo auguriamo!! Ha smesso di piovere.....
Buona Settimana

Massimo Barbolini

martedì 9 dicembre 2008

Auguri a tutti!!!!!!!!!!!!!

L'anno che si va' a chiudere e' stato forse il peggiore degli ultimi 41 da me vissuti, sotto tanti punti di vista. La politica rimane lontana anni luce dalle persone e dalla vita quotidiana. Questi personaggi non sono capaci di prendere in considerazione i problemi dei cittadini seriamente. Il motivo e' molto semplice: NON SANNO QUALI SIANO I PROBLEMI QUOTIDIANI DELLA GENTE. Sbraitano e litigano per argomenti che rasentano il ridicolo. Principi, vedi la giustizia, per i quali sono proprio loro i primi a non rispettarne mai le regole, di destra-sinistra-centro-sopra e sotto, qualsiasi schieramento rappresentino. Poi oltre a questi, nell'ultimo anno, ci sono pure stati Giornalisti o pseudo tali, che si sono erti a giustizieri, a paladini e custodi della verita', anche questi fuori da ogni grazia divina. Gente che getta merda addosso al prossimo e guadagna pure una montagna di denaro. Siamo in mano a questa gente Signori, dobbiamo farcene una ragione. Una soluzione? Mah, sicuramente non e' quella di dare 40 euro al mese a dei " Poveracci " che ne farebbero volentieri a meno, secondo me preferirebbero uno sconto sulla bolletta del gas, della luce o dell'acqua, eh cosa dite?.Per chi ha la mia eta', provate a fare questo giochino con la bolletta della luce. Io ho preso la busta paga di mia moglie, periodo novembre 1995 e l'ho confrontata con la bolletta Enel dello stesso periodo. Risultato, la bolletta e' circa il 3,8% del netto in busta. Stesso mese, ma anno 2008, la bolletta della luce e' il 9,8% del netto in busta. E' vero gli stipendi in 13 anni sono aumentati, ma l'euro?, il potere d'acquisto?,l'inflazione?, tutta roba da farsi venire l'ulcera perforante. L'errore che da 20 anni a questa parte hanno fatto tutti i governi e' stato quello di strozzare il ceto medio italiano e cioe' il 75% del Pil. Piccoli imprenditori, operai, impiegati, tutti STRATASSATI, a sproposito. Anche un povero idiota avrebbe previsto tutto questo disastro. Adesso siamo tutti speranzosi dopo l'elezione dell' " abbronzato ", che caso strano, ha detto che le prime famiglie ad essere detassate saranno quelle del tanto vituperato " "ceto medio ". I Hope Barack, fai un pronto a Silvio, please. Altra MEGASTRONZATA sentita ultimamente e' quella che siamo un popolo di risparmiatori. Si va bene, ma se continua cosi' i risparmi prima o poi finiscono. Ai nostri figli cosa regaliamo per i 18 anni o per il matrimonio?L'abbonamento a Mediaset Premium?, Sky?, audizione ad Amici-La Talpa-Il Grande Fratello-Circus-Cheaters?Opinionista ad Anno zero? Belle prospettive...Percio' dopo avervi fatto inacidire ben a modo, adesso posso augurarVi un Natale molto piu' sereno rispetto a quello dell'anno scorso, credo che tutti ne avremmo un bisogno tremendo. Sul fatto che il 2009 sara' un anno fantastico al momento non ne sarei cosi' certo, ma spero che per tutti voi lo possa essere, ve lo auguro di cuore.

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO
Massimo Barbolini
DOMENICA 21 DICEMBRE DALLE 19 IN POI, RICORDATE!!!!!!
BRINDISI DI NATALE 5.00 EURO A TESTA.



venerdì 5 dicembre 2008

Oscar 2008 - Ristoranti -

Prima di elencare le mie visite preferite dell'anno, una notizia che non puo' fare altro che piacere a me e a chi conosce la Trattoria ai Due Platani. Per il secondo anno consecutivo il miglior Tortello di Zucca d'Italia e' quello di Giancarlo e Matteo!!!!!!Bravi Bravi, molto felice per loro. Adesso la sigla http://it.youtube.com/watch?v=pzilEeo1oK8.

Miglior Ristorante: Osteria Francescana -Modena-
Miglior piatto: Riso Grigio e nero -Osteria Francescana
ex-aequo Fritto misto di scoglio -Il Saraghino -
Miglior servizio: Antica Osteria del Teatro -Piacenza-
Miglior Rapporto qualita'/prezzo: Osteria du Borg -Rimini-
Pranzo dell'anno: Ristorante Il Saraghino Marcelli di Numana
ex-aequo Locanda Mariella -Calestano-
La "garanzia gastronomica": Trattoria ai due Platani -Parma-
Miglior carta dei vini: Antica Osteria del Teatro -Piacenza-
Oscar q/p carta dei vini: Stallo del Pomodoro -Modena-
ex-aequo Locanda Mariella -Calestano-
Simpatia e cordialita': Filippo Chiappini Dattilo
Bene, anche per quest'anno i premi positivi sono pubblicati. Per quelli negativi aspetto che passi il Natale.....Buona giornata a tutti.

mercoledì 3 dicembre 2008

La mia bollicina dell'anno

Difficile dire quale effettivamente sia stata la miglior bolla che ho assaggiato nell''anno che volge al termine. Ho deciso di premiare quella che piu' mi ha colpito, o per meglio dire, quella che e' piu' migliorata, passatemi il termine, rispetto all'annata precedente. Sto' parlando del Franciacorta Docg Saten Millesimato 2004 di Contadi Castaldi, azienda di proprieta' di Vittorio Moretti, capo anche di Bellavista. Uno spumante che si presenta di un giallo brillante, bollicina finissima, d'altronde e' un saten, ma non Chardonnay in purezza, c'e' una piccola aggiunta di Pinot Bianco. Al naso sentori di frutta matura, mela e pesca ed un piccolo accenno di mandorla. Profumi netti, puliti, senza l'ombra di qualche forma di ossidazione o che prelude ad un invecchiamento precoce. In bocca è fresco ed acido quanto basta per innondare le papille gustative di una goduria veramente estrema.Longevità assicurata da una struttura veramente importante. Un Grandissimo Spumante, oserei dire da tutto pasto, escluso i dolci please, anche se gli esperti ve lo consiglierebbero da aperitivo. Io vi dico di provarlo con pane bianco tostato e 4 polli fritti, no questo era The Blues Brothers.. Provatelo con Tagliatelle al sugo di lepre. 18/24 Euro spesi benissimo.

sabato 29 novembre 2008

- Osteria Stallo del Pomodoro - Modena

La neve ci ha fregati, la destinazione doveva essere Parma, ma ragionando abbiamo evitato inutili rischi e ci siamo diretti verso Modena. Da circa 7/8 anni non mettevo piede in questo Ristorante, che ha segnato almeno 10 anni della mia post adolescenza, praticamente tutti i venerdi' sera e qualche sabato... Il ristorante e' nel pieno centro di Modena, complimenti per la parcheggiata Chiara, comodo da trovare e da raggiungere a piedi. L'ambiente e' minimalista, tavoli e sedie rigorosamente in legno, piu' da enoteca che ristorante, ampi spazi tra un tavolo e l'altro, circa 50 coperti, ambiente caldo, caldo, caldo, caldo, mazza faceva un caldo.... L'ambiente e' pulitissimo. Accoglienza cordiale e professionale. Veniamo fatti accomodare al piano di sopra, il tavolo rispecchia quello che ho scritto prima, molto grande per quattro persone, anche della mia stazza. Il menu' e' molto vario, cucina tradizionale e no, piatti rivisitati, selezione maniacale di salumi e formaggi, menu' degustazione adattabile a persone celiache, non male davvero. La carta dei vini e' un'opera d'arte, vastissima scelta con ricarichi veramente ridicoli, possibilita' di bere grandi bottiglie a prezzi abbordabilissimi. Tanta Italia e poco resto del mondo.Inoltre, vari distillati e rhum al bicchiere, ottima selezione. Dalla carta del cibo scelgo, anzi prima abbiamo spiluccato alcune fette di salame e rubato qualche pezzo di formaggio ad una commensale, oscar per l'erborinato trentino, tipo Gorgonzola, Risotto alla Salsiccia con radicchio trevigiano. Dunque, la mia porzione aveva una eccessiva presenza di radicchio che probabilmente ha falsato il piatto. Il riso sembrava precotto e poi mantecato pure male. L'unione degli ingredienti non mi ha assolutamente convinto. Per secondo ho preso il Battuto di bianca modenese con cipolline all'aceto balsamico e patate al forno, piatto fantastico, carne tenerissima, ci sarebbe voluto un altro po' di sale, ma il mezzo col quale lo si doveva tritare aveva qualche problema. Per dessert un assaggio di quattro dolci, dei queli ricordo con enorme piacere la panna cotta con i frutti di bosco e la spuma di rhum. Veniamo ai vini bevuti:
Ombroso Sangiovese di Romagna Doc Superiore Riserva annata 2004: sicuramente il miglior vino della serata, esplosione olfattiva fruttata al naso e opulenza, grassezza in bocca, vino in continua evoluzione. Meraviglioso. Produttrice Giovanna Madonia Romagna
Rosso Conero Doc 2003 Sassi Neri annata 2003: altro mostro, perfetto in bocca, meno sensazioni olfattive rispetto al Sangiovese, ma vino che potra' anch'esso svilupparsi negli anni. Una garanzia assoluta. Produttore Fattoria Le Terrazze Marche
Igt delle Dolomiti bianco Essenzia Vendemmia Tardiva annata 2006: al naso, inconfondibili note di frutta bianca tipo pesca, in bocca fresco, acido e con un finale di fichi secchi da paura. Buonissimo. Produttore Azienda agr. Pojer e Sandri Trentino.

Abbiamo concluso la serata con caffe' e ammazzacaffe'. In conclusione, felice di esserci tornato e di aver ritrovato la stessa atmosfera di anni addietro. I ragazzi al servizio tavoli sono educati, cortesi e ben preparati. Sulla cucina il mio giudizio e' che puo' migliorare, e' vero ho assaggiato poco ma il risotto ancora oggi non mi sfagiola. Per le bevande invece, Oscar su tutti i fronti, forse la carta proposta meglio in assoluto, con tante chicche (cacc emitte, sciacchetra' ndr) ripeto a prezzi onestissimi. Consigliatissimo! Buona Domenica

Osteria Stallo del Pomodoro
Largo Hannover , 63, 41100 Modena (MO)
Telefono 059 214664
Chiusura Domenica

giovedì 27 novembre 2008

-NFL- Buon Thanksgiving!

Buon Thanksgiving a tutti gli americani presenti sul suolo italico e no. Oggi si gioca a Football-Basket e Hockey negli States, perche' i professionisti, quelli veri, quando ci sono festivita' nelle quali il popolo e' a casa dal lavoro e festeggia, loro giocano. Come dite? Da noi non sempre e' cosi'? Infatti, parlo di professionisti..Il quarto giovedi' del mese di novembre di ogni anno (anche il Canada festeggia, ma non ricordo il mese, penso ottobre ma non sono certo) gli americani festeggiano in segno di gratitudine per la fine della stagione del raccolto, mentre noi tifosi dei Giants festeggiamo la decima vittoria dei nostri ragazzi. Vittoria per niente facile come dice il punteggio, 37 a 29, contro una squadra in ottima forma, guidata in cabina di regia da " nonno Warner " che ha sicuramente dato filo da torcere a NY. 91/146, 10 TD e 3 int. nelle ultime 5 partite la dicono lunga su chi sta' in cabina di regia a NY, Eli Manning migliora di partita in partita, sempre piu' sicuro e sempre piu' decisivo. Ben 7 ricevitori sono stati serviti durante la partita. Ottimi anche il TE Kevin Boss ed il Rb Ward. Tenendo conto delle assenze di Plaxico Burress e di Brendan Jacobs, a questo punto non so proprio dove possa arrivare questa squadra..Magari una ideuccia ce l'avrei....Nelle altre partite, prima sconfitta dei Titans ad opera dei nostri cugini Jets, con un ottimo Brett Favre. Domenica tutti a Washington, contro i Redskins, altra squadra a corrente alternata, speriamo siano su off.....Se a qualcuno interessa vedere una sintesi di Giants-Cardinals eccovi il link http://www.nfl.com/gamecenter?game_id=29700&season=2008&displayPage=tab_gamecenter
Buon Thanksgiving

lunedì 24 novembre 2008

Mettete un giovedi' pomeriggio qualunque...

Quello che e' successo giovedi' pomeriggio in Enoteca e' una di quelle cose che probabilmente succedono solamente nei film o nei sogni piu' remoti di noi appassionati. Verso le 17.30 si presenta una ragazza dell' est europeo chiedendomi di aprirle una bottiglia di vino perche' lei non ne era capace. " Certo perche' no " le rispondo. Nello stesso momento in cui intravedo l'etichetta, una paresi vitivinicola facciale mi prende: Chateau Latour 1988....." Ma lo sai che vino e' questo qua ? " le chiedo, " No,non so, preso da cantina di mio uomo ", " guarda che e' uno dei vini piu' importanti, buoni, famosi e costosi di Francia e del mondo ", " beh io bere con amica ". " Come vuoi, allora lo apro ".Il tappo era veramente messo male, la capsula intorno era ammuffita e anche la prima parte del sughero si e' sbriciolata mentre tentavo di aprirla. Fortuna ha voluto che l'ultimo pezzo del tappo, quella a contatto col vino, fosse completamente integro. Incrociando le dita me ne sono versato un goccio nel bicchiere e devo dire che il colore era piu' nero che viola/rosso/granato/bordeaux, facendo presagire un difetto all' olfatto o al gusto . Per ringraziarmi del favore questa bravissima ragazza lituana, ha abbondato il mio goccetto, facendolo diventare un vero e proprio bicchiere. La tentazione di assaggiarlo subito era forte, ma ho pensato, quando mi capitera' ancora? Presa della volgarissima carta stagnola, ho coperto il bicchiere e aspettato circa un' ora prima di degustarlo. Giunto allo stremo delle forza e con l' acquolina in bocca, sono partito. Il colore era bordeaux (marrone e viola), l'unghia si presentava tra il granato chiaro e rosa, al naso un sentore pauroso di frutta matura, quasi cotta, con note balsamiche,menta compresa. In bocca una morbidezza straordinaria, terribilmente lungo, quasi avvolgente, fanno presagire la possibilita' di un ulteriore invecchiamento. La prima impressione si e' rivelata totalmente sbagliata. Vino pazzesco! Cosa dire? Intanto Grazie a Elisabetta, il suo nome di battesimo lituano teneva tutta la carta di credito, in secondo luogo, era la seconda volta in vita mia che assaggiavo questo straordinario uvaggio di Cabernet sauvignon-Franc-Merlot-Petit Verdot a seconda delle annate e devo dirvi che l'ho trovato davvero meraviglioso, nonostante i 20 anni passati. Il prezzo? Su alcuni siti francesi si trova a 420 euro la bottiglia piu' spese di spedizione...

venerdì 21 novembre 2008

ULTIMA ORA: DENNIS RODMAN A CARPI!!!!!!!


In questa citta' dove non succede mai un cazzo, dove se esci per strada con le mutande in mezzo al culo la gente te lo fa' notare, se non spendi 65 euro per un fondotinta sei una stronza e se sei fedele a tua moglie/marito non hai capito un cazzo dalla vita, finalmente e' successo qualcosa di interessante. Era dal terremoto dell'ottobre 1996 che non accadeva qualcosa di cosi' eclatante ed eccitante. Grazie a Paolo Diacci e alla Reca Group (azienda dove sputa lacrime e sangue mia moglie), in occasione della presentazione del campionario 2009, e' stato ospite DENNIS"THE WORM" RODMAN!!!!!!!!!!!!!!!!! Pluricampione NBA con i Detroit Pistons ed i Chicago Bulls nell'era Jordaniana, Rodman ha accettato la proposta dell'azienda carpigiana per la campagna pubblicitaria ed e' stato presente ieri sera, in carne ed ossa e tette della sua fidanzata, al party, come sempre meravigliosamente organizzato da Paolo e famiglia. Bravi, Grazie per avere movimentato un pochino questa citta' in agonia, destinata nel breve tempo ad una morte sicura.
Massimo Barbolini

giovedì 20 novembre 2008

NFL - Il bilancio parla chiaro -

I Giants suonano la nona di Beethoven, travolgendo i Baltimore Ravens per 30 a 10. Piu' di 200 yards corse, tra Jacobs, Bradshaw e Ward hanno demolito la difesa dei Ravens. In cabina di regia Manning si e' preso una mezza giornata di riposo, piazzando " solamente " un TD Pass. La difesa continua ad essere il punto di forza di questa squadra, tra intercetti e sack ogni domenica il tabellino dei difensori viene rimpinguato. Spendo una parola per Jacobs, il nostro RB. Una forza della natura, in un paio di azioni ha corso con un paio di difensori attaccati alla maglia.....Nella altre partite, inopinata sconfitta dei Redskins con i Cowboys, e mo' stanno cominciando a rompere davvero, continua l'imbattibilita' dei Titans targati Kerry Collins. Segnalo inoltre l'ennesima vittoria di Miami, che dopo non so quanti anni, ha un bilancio positivo e la concreta possibilita' di arrivare ai Playoffs, facendo felici una moltitudine di tifosi Dolphins dello Stivale Italico. Domenica ce ne andiamo in Arizona, da quel bricconcello di Kurt Warner, che alla veneranda eta' di 37 anni ha portato i suoi Cardinals dopo anni di limbo ad un bilancio di 7 W e 3 L che parla da solo. Una nostra vittoria ci spalancherebbe le porte della post season con 5 partite di anticipo. Buona settimana a tutti

lunedì 17 novembre 2008

Ristorante Dragone - Carpi -











Lo so , qualcuno strabuzzera' gli occhi. Io per primo, erano almeno 20 anni che non entravo in un ristorante cinese, non ero assolutamente convinto. Tre cose nell'ultimo periodo mi avevano fatto quasi cambiare idea, il fornitore ittico e' una persona che nonostante le " bombe " che tira, vende pesce ottimo, quasi tutto italiano. In secondo luogo, vi assicuro che e' un Ristorante controllato quotidianamente dalle autorita' competenti, ho un' informatore fidato. Per ultimo, da qualche tempo hanno cominciato a fare cucina Giapponese, crudita' in primis, piatto per il quale il sottoscritto va' pazzo. Ebbene sabato sera, abbiamo provato. Descrivervi il ristorante e' molto facile, sono tutti uguali, tavoli e sedie in legno, aggeggi cinesi appesi dappertutto, no tovaglie, posate europee e cinesi. Il menu' e' a dir poco ampio, direi una cinquantina di portate. In alto fa' capolino il menu' giapponese. Abbiamo preso: 1 Barca (piatto composto da Sushi, Sushimi e Maki) - 1 Riso alla Cantonese - 2 Involtini Primavera - 1 Nuvolette di gamberi - 1 Birra cinese. Conto totale, aprite bene le orecchie, 29 euro in due. Il piatto di pesce crudo e' buono ragazzi, e' buono,il pesce e' lavorato benissimo, il sushi e' " sapore di saleeee, sapore di mareeee", nel maki la frittura e' praticamente inesistente, se amate questo genere di cibo, dovete assolutamente andarci. Sono rimasto basito anche dalla presentazione del piatto, dalla pulizia del ristorante, dalla cortesia dei camerieri, insomma una ottima esperienza. E' chiaro che se devo andarci per mangiare cinese, me magno du Spaghetti con la pummarola in coppa....Buona settimana a tutti.
RISTORANTE DRAGONE
Viale F. Cavallotti 39
41012 - Carpi (MO) Italia
Tel. 059.640319
L'ingrediente più comune in tutti i differenti tipi di Sushi è il riso sushi.La varietà del piatto nasce dalla scelta dei ripieni e guarnizioni, nella scelta degli altri condimenti e nella maniera in cui vengono combinati.Gli stessi ingredienti possono essere assemblati in maniere completamente differenti per ottenere effetti differenti. Il Sushimi è pesce crudo tagliato con un metodo codificato molto particolare. Per analogia, nella cucina occidentale si direbbe filettato. Servito con salsa di soia e rapa daikon tagliata a filamenti. Quello più pregiato è di tonno (Maguro), tra cui si possono segliere generalmente tre tagli: Otoro, Chutoro o Akame, a seconda della parte del pesce.I giapponesi considerano più pregiata la parte più grassa (Otoro, ventresca).
I Maki sono rotolini di riso sushi con il ripieno all'interno. Ci sono vari tipi di Maki e si distinguono dal tipo di ingredienti che vengono inseriti nel ripieno.

venerdì 14 novembre 2008

Per cambiare bollicina..

Oggi vi parlo di un grande prodotto, di una meravigliosa azienda della Franciacorta che solo pochi appassionati conoscono, Monzio Compagnoni. Finalmente la Guida del Gambero Rosso/Slow Food ha premiato con i Tre bicchieri 2009 per L'extra brut millesimato 2004. Oggi vi presento lo Spumante Brut Millesimato 2005. Il colore e' un giallo dorato ben definito, il perlage si presenta molto fine quasi come fosse un saten, difatti e' chardonnay al 100%. Al naso il sentore tipico della crosta di pane con qualche nota di mandorla vi fa pregustare una bocca veramente complessa, mela matura su tutto. Una grande Bollicina, che straccia nettamente tutte le altre, anche con il prezzo: 15,00 euro la bottiglia. Per brindare senza svenarsi, per un bicchiere quotidiano. Da abbinare sicuramente a pesce, carni bianche non troppo complesse. Oppure come aperitivo. Non comprate etichette, acquistate la qualita'. Salute!

lunedì 10 novembre 2008

"Le occasioni"

Oggi mi faccio un pochino di pubblicita' e vi elenco le promozioni attualmente disponibili:
Sconto 15% minimo 3 bt. su tutta la linea Canus
Rosso di Montalcino 2005 Caparzo 6 bt. 70,00 euro
Franciacorta Villa millesimati 2002 e 2003 sconto 10%
Perle' 2003 Ferrari Cartone da 6 bt. 120,00 euro
Verdicchio Classico Sartarelli Cartone da 6 bt. 45,00 euro
Verdicchio Le Vaglie Cartone da 6 bt. 70,00 euro
Franciacorta Brut M.Compagnoni Cartone da 6 bt. 90,00 euro

Non c'e' bisogno che vi dica che sono tutti vini di ottima qualita', ma che il mercato carpigiano, diciamo, per essere cortesi, non capisce. Se cercate note di freschezza e sapidita', i Verdicchi sono dei perfetti complici. Se cercate vini bianchi e rossi robusti, Canus e' il massimo. Sul Perle' oramai mi sono stancato. E' il miglior Spumante Metodo Classico Italiano e costa una fischiata. E tante altre occasioni all'interno dell'Enoteca!
Buona settimana a tutti.

-NFL- Siamo a meta' dell'opera

Le tre partite che avrebbero dovuto quantificare la sostanza dei NY Giants di quest'anno, si sono concluse con un bellissimo tris di vittorie, ultima delle quali nella citta' dell'amore fraterno. Partita difficilina, finita 36 a 31, in bilico fino all'ultimo, decisa da una giocata della difesa a circa 2 minuti dalla fine. La cosa che piu' mi ha impressionato e' che questa squadra trova sempre fuori dal cilindro la giocata giusta nel momento topico del match. Oggi la difesa, ieri l'attacco, domani gli special teams, Ogni Maledetta Domenica questi ragazzi, insieme al Sergente dei Marines in panca, trovano la soluzione giusta. Ieri monumentali il carro armato Rb B. Jacobs con 126 yds corse e il Te Kevin Boss con 6 ricezioni e un TD. Il bilancio a meta' stagione parla chiaro: 8 vittorie ed una sola sconfitta. Manca poco e la qualficazione per la post season sara' certa (adesso che l'ho scritto....), sempre che si continui su questa strada. Domenica arrivano i Ravens, squadra da prendere con le molle poi si va in Arizona. Due vittorie potrebbero gia' garantirci i play off, ma camminiamo lentamente non facciamoci prendere dalla fretta. Nelle altre partite, da segnalare ancora lo zero nella casella sconfitte per i Tennessee Titans e il ritorno alla corsa, nel vero senso della parola del " Cannonaro " di Miami Ricky Williams, beccato piu' volte positivo alla cannabis. Ci sentiamo la settimana prossima.

giovedì 6 novembre 2008

Una giornata da ricordare















Quante parole e quanto tempo sono state spese negli ultimi mesi a proposito delle elezioni americane. Gli ultimi sondaggi, sembravano dare una certa incertezza del risultato. Ma il popolo americano ha deciso che 8 anni di "cespugli" vari sono stati troppi. Anni di guerre inutili (l'unica sensata,passatemi il termine, Afghanistan, e' stata smobilizzata), di impoverimento dell'economia, di terrorismo psicologico, hanno portato questo Grande Paese, che io amo intensamente, sull'orlo di una crisi di nervi. Ma il popolo si e' mobilitato, ha usato l'unico strumento valido per CAMBIARE LE COSE, IL VOTO. In un sol colpo il popolo americano ha fatto la storia, ha eletto il primo afroamericano (anche se tecnicamente sua madre e' americana ) della storia come suo presidente, Barack Obama da Honolulu, padre di origine Kenyota. Presidente giovanissimo, nato nel 1961 e posso dirlo: FINALMENTE UN GIOVANE!!! NON NE POSSIAMO PIU' DI VECCHI TROMBONI NEI POSTI DI POTERE, STATE A CASA A FARE I NONNI!!!! Insomma, una giornata da ricordare, storica senza ombra di dubbio. Dopo l'11 settembre 2001, il popolo americano (solo quello) ci impartisce l'ennesima lezione di civilta'(basta guardare lo sport). E' vero' e' un paese con molti controsensi e chi ci e' stato lo sa bene, ma e' sempre un Grande Paese che ha sempre qualcosa da insegnarci. Asteniamoci da paragoni nostrani please, da destra e da sinistra Grazie. Sicuramente anche queste elezioni hanno, ma per il sottoscritto non ce ne era bisogno, confermato che il Dio denaro e' fondamentale. Pensate che Obama ha speso piu' di quanto, Bush JR e Kerry fecero complessivamente nel 2004. Inoltre mi piace pensare, che dopo una lunga giornata di lavoro, Barack, torni alla White House, baci la moglie e i figli, si cambi, prenda la palla, faccia due tiri a canestro, ceni, e si comporti come una persona normale, magari in bagno prima di andare a letto, mentre si lava i denti, molli pure una scoreggia. In bocca al lupo Mr. President!

martedì 4 novembre 2008

AGRITURISMO LA FALDA -CAMPOGALLIANO-

Fatte le premesse d'obbligo e cioe' che io non sopporto gli agriturismi, per vari motivi, uno su tutti e' che non utilizzano i prodotti "dell'orto", ci siamo rivolti verso questa allegra e conviviale Osteria per una domenica a pranzo. Si comincia a desinare alle ore 13.00. Se arrivate prima avete tutto il tempo per godervi il magnifico lago, infestato da pesci gatto grossi come nutrie, oppure gli animali chiusi nei recinti. Stupendi cavalli, maiali, capre, agnelli che prima o poi verrano trucidati per finire nelle nostre pance. A parte questo, la location e' veramente bellissima. Il casale e' ristrutturato da poco, molto bello. La sala dove si pranza e' pulita, i tavoli sono abbastanza grandi, tutto in legno, e ci si sta comodamente seduti. La cucina e' quella " nostrana ", vari antipasti (occhio al salame perche' e' finto), ottimi tortelli, buone tagliatelle, discreti arrosti e dolci gradevoli. Lambruchi e qualche vino diverso, caffe' e ammazzacaffe' fanno si che il conto sia di ben 25 euro a persona. Per una domenica diversa, consiglio la visita soprattutto se avete dei bambini.

AGRITURISMO LA FALDA
VIA MADONNA 20
41011 CAMPOGALLIANO
WWW.LAFALDA.IT
059528416

mercoledì 29 ottobre 2008

E' INIZIATA L'NBA....

L'anno scorso sportivamente parlando, e' stato per il sottoscritto, molto prolifico. I quattro sport usa piu' importanti, baseball-basket-football-hockey, mi hanno regalato ben tre titoli. Nel baseball, i Red Sox, dopo aver sconfitto la maledizione di Babe Ruth, hanno vinto il secondo titolo in tre anni ( quest'anno e' andata male, ma complimenti ai Rays ). I Giants mi hanno regalato la galoppata piu' bella che ricordi nella post season, eliminando tutte le favorite e battendo al Superbowl la squadra piu' favorita nella storia della NFL; reduce da una stagione senza sconfitte. Ma quello per il quale ho sofferto di piu' e' stato il Titolo dei Celtics nel basket Nba. Per farvi un paragone, ho provato la stessa gioia della vittoria calcistica ai Mondiali 2006, se non peggio.
22 Anni ci sono voluti per tornare a vincere e vi assicuro che sono stati anni (sempre sportivamente parlando) tragici, nei quali ho dovuto vedere vincere titoli quella squadra con le maglie gialloviola che francamente odio piu' del Genoa. Ma la pazienza mia e di tanti tifosi Celtics italiani ci ha premiato, come? Ma trovando in finale i Lakers, battendoli 4 a 2 in una memorabile gara 6 dove li abbiamo massacrati, triturati, demoliti e umiliati. Da oggi pero' si riparte da zero, la nuova stagione e' iniziata stanotte, con una vittoria 90-85 contro Lebron, sperando che l'epilogo sia come quello dello scorso anno. Purtroppo abbiamo perso un giocatore fondamentale, James Posey passato a New Orleans, che fu decisivo l'anno passato. Sono fiducioso, ma sinceramente gia' nella nostra division c'e' una squadra che fa paura: Phila con l'arrivo di Elton Brand (se non si rompe) e' veramente pericolosissima, Orlando ha un anno in piu' di esperienza, Detroit ha un anno in piu' sulla carta d'identita' e alla lunga dovrebbe pesare. Dall'altra ce ne e' per tutti i gusti... I favoriti? In ordine secondo il sottoscritto: Lakers-Celtics-Spurs-Rockets.........Buona stagione a tutti

Nfl La prima e' andata


Giants vittoriosi nella prima delle tre partite credo decisive della stagione. Sotto per tutta la partita, rimontano nell'ultimo quarto grazie ad un regalone della difesa degli Steelers (safety) e chiudono il match con un TD di Kevin Boss. Partita non memorabile, ma nella NFL vincere queste partite vuol dire tanto. Grande prova della difesa con ben 4 intercetti, ma si potrebbe anche dire pessima partita di Big Ben Roethlisberger Qb Steelers. Risultato finale 21-14. Domenica arrivano i Cowboys, batterli significherebbe distanziarli di 3 partite, non male a meta' stagione. Nella nostra division molto bene i Redskins, che vincono a Detroit (RIP), mentre nelle altre partite, continua l'imbattibilita' dei Tennessee Titans guidati in cabina di regia, da una vecchia conoscenza dei Giants....A risentirsci

domenica 26 ottobre 2008

Trattoria ai Due Platani Coloreto -Pr-




Nella landa parmense si trova questa splendida trattoria. Una domenica con temperatura almeno primaverile, otto baldi giovincelli si rivolgono a questi onesti osti per un pranzo in totale relax ed allegria. Cominciamo con qualche scaglia di Parmigiano Reggiano e alcune fette di salame stagionato come Dio comanda. Di seguito arriva la " Pasta Fritta " come la chiamano qui, " Gnocco fritto " dalle mie parti, pezzi piu' piccoli e pasta piu' grossa ma credo che l'impasto sia il medesimo. I salumi sono per forza locali e altrettanto per forza sono veramente ottimi, coppa, mortadella e spalla da oscar. Per ammazzare ulteriormente il nostro povero fegato ed innalzare a valori astrali il colesterolo arriva anche del Gorgonzola quasi liquido che mi fa' letteralmente cadere la goccia...Cipolline all'aceto balsamico ed un buon bicchiere di Philipponat mi fanno digerire il tutto....Chi ben comincia e' a meta' dell'opera....Qualcuno si azzarda ad assaggiare la scaloppa di Foie Gras, e l'orgasmo visivo sulla faccia di mia moglie mi fa capire tante cose..Tutto scorre con piacevolezza totale, si parla, si chiacchiera, si ride, si scherza mentre arrivano i primi. I tortelli alle erbette valgono veramente il viaggio, da qualunque parte del mondo voi veniate, dovete assaggiare questa grazia divina, pasta sottilissima, ripieno delicatissimo e materia prima senza parole.. Vox populi mi dice che anche quelli alla zucca e gli agnoli, in uno stupendo brodo, sono ottimi. Insomma fino a questo punto siamo sulla strada giusta come sempre. Il primo magnum se ne e' andato e visto che oggi non si lesina, perche' non esporci col portafoglio ulteriormente e prenderne un altro? Pero' cambiamo,arriva bello fresco, il Bollinger Special Cuvee, ce lo stappa direttamente Pierce Brosnan (ex 007) mentre esce dalle acque di Hong Kong, perfetto per me e altri, qualcuno preferiva il precedente, De gustibus non est disputandum. Morale, arriva la ciccia, due ottime costate o fiorentine, una italianissima , l'altra di black angus Usa (credo). I commensali sembrano preferire quella italiana, ma tutte e due riscuotono un enorme successo. L'unico appunto che mi sento di fare e' che la crosta era veramente al limite, bruciata in quella che ho mangiato io, ma una volta tolta, l'interno della carne aveva un sapore veramente succulento, senza sapore di bruciato. Annaffiata, tra l'altro,per pochi intimi, da un Fontalloro 2004, rosso toscano giovane ma veramente ben equilibrato. Patate al forno che ne mangeresti un tir concludono questo ottimo secondo. Si, Ciao, come no !. Ci scappano anche tre porzioni di Cotechino con Crema di Fagioli di Spello e zucca che fanno delirare fantozzianicamente alcuni commensali. Ripresa la ragione arriva il momento del dolce, che tranne un paio di persone e' stato lo Zabaione caldo con torta sbrisolona. Ebbene, scene da colazione mattutina si sono viste, con uomini e donne che hanno sbriciolato vari pezzi di torta all'interno del piatto fondo, pieno di zabaione fumante, accompagnato da una Strepitosa Malvasia Passita dei colli Piacentini 2007 di Negrese, veramente ottima, Tre bicchieri Gambero Rosso, col 2006, che sento anche un po' miei. Come tutte le giornate belle, siamo arrivati, in men che non si dica, alla fine. Caffe', ammazzacaffe', Grappe, Nocini a go go. Servizio impeccabile, il ristorante era pieno zeppo, ma non abbiamo aspettato un minuto in piu' del normale. La compagnia e' stata fantastica come sempre, ed un grazie mio personale ai nuovi aggregati. Nella foto in alto potete vedere da sinistra, Giancarlo (socio), Mattia (Ufo, no collaboratore..), Matteo (socio). Ragazzi in gamba che fanno tesoro di una regola fondamentale nella ristorazione. Lavorare con umilta' senza mai montarsi la testa. Materie prime eccezionali e mano dello chef sempre presente, fanno si che nessun piatto sia scomposto. Siamo stati benissimo per l'ennesima volta. Le guide li hanno scoperti (era ora), ma le tovaglie non si devono cambiare, conoscendo Giancarlo credo che non succedera'....................
Massimo Barbolini
Ai Due Platani Strada Budellungo, 104 -
43100 Coloreto (PR) Tel: 0521 645626
Chiuso: Lunedì sera e Martedì

Un Sabato..."Soave"...

Una delle cose che sinceramente mi fanno incazzare, e' quando qualcuno mi dice che i vini italiani bianchi non sono in grado di reggere nel tempo. E' vero che non tutti i vitigni sono capaci di evoluzioni positive in bottiglia ma sono certo che almeno, Soave, Verdicchio, Trebbiano d'Abruzzo e in qualche caso Sauvignon e Chardonnay hanno questa capacita'. Fatte queste premesse, sabato sera ho aperto ed assaggiato il Soave Classico Doc Contrada Salvarenza Vecchie Vigne dell' Az. Agr. Gini anno del Signore 2003 (garganega 90% trebbiano 10%). Un colore oro quasi accecante, con riflessi verdi, anzi quasi verdoni nel bicchiere. Gia' da questo mi aspetto sensazioni olfattive esplosive, che puntualmente arrivano, di frutta bianca matura, pera, mela e mineralita' possente. In bocca e' caldo, quasi grasso, lungo, persistente di una complessita' e piacevolezza estrema. Il tempo non ha scalfito l'eleganza e la potenza di questa perla del nostro mondo. Abbinato ad una serie di formaggi (fontina valdostana-asiago-pecorino) con una marmellata di arance e cipolle tendenzialmente dolce si e' rivelato per tutto cio' che e'. Un capolavoro nel bicchiere. Prezzo tra i 18 e i 24 euro in Enoteca.

AZIENDA AGRICOLA GINI SANDRO E CLAUDIO
Via Matteotti, 42 - 37032 MONTEFORTE - Verona - (Italy)

sabato 25 ottobre 2008

Le mille bolle...rose'

Venerdi' 21 Novembre 2008 ci saranno finalmente le bollicine rose'!!!!!!!!!
FRANCIACORTA DOCG MIRABELLA
FRANCIACORTA DOCG VILLA CRESPIA F.LLI MURATORI
FRANCIACORTA DOCG UBERTI
FRANCIACORTA DOCG CONTADI CASTALDI
THE ROSE SPUMANTE ERCOLE VELENOSI
Inizio ore 20.45 prezzo 15,00 euro a persona.
Ci sono 2 posti liberi!
Chi partecipera' a tutte e due le degustazioni, avra' una sorpresa NATALIZIA!!!
Contatti: massimo.barbolini@fastwebnet.it, oppure lasciare un commento al blog
PER DOMANI, DOMENICA 26 OTTOBRE, RITROVO ORE 11.30 SOLITO POSTO

mercoledì 22 ottobre 2008

Quinta Sinfonia per New York

Quinta vittoria per NY per 29 a 17 sui S. Francisco 49ers (esonerato il coach ieri) e seconda sofferenza. Partita in equilibrio fino all'ultimo quarto dove un field goal di Carney ed una Safety da 2 punti ha sancito lo score. Sinceramente comincio a preoccuparmi, la squadra sembra avere perso lo smalto dello scorso anno.Manning ha limitato i lanci, affidandosi giustamente alle corse di Jacobs (2TD), ma tutta la squadra mi e' sembrata moscia. O sanno di essere fortissimi oppure scherzano col fuoco e questo nella NFL non si fa. Ma la mia inquietudine si dissolvera' entro le prossime tre settimane visto che in fila incontreremo, Steelers, Cowboys e Eagles, squadre da prendere non con le molle, con i mollettoni del Bravo..Nelle altre partite, St. Louis dopo aver battuto i Redskins batte anche i Cowboys, New England trita Denver e i Titans restano imbattuti. A risentirci.

domenica 19 ottobre 2008

Serata 07/11/2008


Venerdi' 7 Novembre 2008 ci saranno in degustazione 4 grandi Pinot Nero vinificati in rosso:
DOC ALTO ADIGE BLAUBURGUNDER RISERVA 05 MURI GRIES

DOC ALTO ADIGE BLAUBURGUNDER RISERVA
04 ROTTENSTEINER

DOC ALTO ADIGE BLAUBURGUNDER 05 SANCT VALENTIN

BEAUNE 1ER CRU' LES GREVES 05 DOMAINE DE MONTILLE (BORGOGNA)

La serata si svolgera' come al solito, scheda da compilare, dibattito, stuzzichini e poi si vedra'.Non potete mancare, oltre all'Italia ci sara' anche un 1er cru francese.

Inizio ore 20.45 prezzo 20.00 euro a persona. Mancano 3 Persone!!!!
NOTA BENE: SULLA PUBBLICITA' DI CARPI AFFARI I PREZZI SONO INVERTITI

martedì 14 ottobre 2008

Prima sconfitta dei Giants

Nel Monday Night arriva la prima sconfitta dei NY Giants, letteralmente asfaltati dai Cleveland Browns per 35 a 14. Sconfitta senza attenuanti, anche se e' vero che tutte le squadre giocano col coltello tra i denti contro i campioni. Difficile giudicare la prestazione dei nostri, visto che non ho guardato la partita. Spero di farlo stasera se la daranno in differita. Dalle statistiche e dalle segnature direi che i tre intercetti di Eli Manning sono stati decisivi, addirittura l'ultimo e' stato riportato in TD con 94 yard corse da Eric Wright. Sinceramente pensavo che Eli fosse davvero cresciuto in questo anno e mezzo e non credevo che tornasse a formire prestazioni del genere, ma e' successo. Speriamo che rimanga una prestazione isolata, perche' avremmo bisogno di prestazioni molto migliori del fratellino di Peyton per raggiungere la post season..Naturalmente non e' tutta colpa sua. Da lui pero' mi aspetto sempre tanto visto che personalmente credo possa arrivare a prestazioni monstre ogni domenica..Comunque aspettiamo fiduciosi....Nelle altre partite, segnalo la vittoria di Phila e le sconfitte di Washington e Dallas con St. Louis e Cardinals.Meglio per noi. In classifica infatti siamo sempre in testa davanti a Cowboys-Redskins e Eagles.. Domenica arrivano i 49ers....Speriamo di ricominciare a vincere...
Buona settimana a tutti.

domenica 12 ottobre 2008

Guida Ristoranti Gruppo L'Espresso 2009 Emilia Romagna


Una sola premessa, io non sono assolutamente un critico gastronomico. Visto che pero' ho avuto la fortua di girare e degustare tanti buoni piatti in tantissimi ottimi Ristoranti, oggi mi esprimo sui voti di questa guida. Vi ho gia' anticipato sulla newsletter, che la ritengo molto affidabile. Perche'? Perche' la descrizione che riguarda i locali e la spiegazione dei piatti, per il sottoscritto, e' stata sempre chiara e semplice. Ed ho quasi sempre riscontrato la veridicita' delle informazioni cartacee, al ristorante.
Naturalmente scrivero' solo dei ristoranti che ho personalmente visitato.Partiamo dal primo posto. Cosa dire , del primo posto della Francescana? Effetivamente alcuni piatti erano veramente straordinari e se giudichiamo solo i piatti (ingredienti-cottura-presentazione-fantasia), Bottura e' un genio. Se ci aggiungiamo tutto il contorno, sono stato in posti migliori.
Il San Domenico a Imola l'ho visitato in una giornata non particolarmente fortunata per il mio amico Stefano, visto che quasi a Imola il motore della sua Passat si e' fuso...Mangiato benissimo, ma l'umore era compromesso..
Io, all' Antica Osteria del Teatro a Piacenza sono stato benissimo. Quello che ho mangiato era veramente divino (Insalatina di testina di vitello, Foie Gras), mentre invece alcuni piatti da rivedere completamente..che non ho mangiato io pero'....miglior servizio al tavolo ricevuto e lo Chef Cortesissimo, Educato, una gran brava persona davvero...Passiamo a Paolo Teverini Hotel Tosco Romagnolo Bagno di Romagna. Qui non sono assolutamente d'accordo con gli "espressi", le mie due visite sono state esperienze eno-gastronomiche semplici ma straordinariamente ottime, mega bonus per la carta dei vini e per il servizio. vale mezzo se non un punto in piu'. Fategli una visita, il portafoglio se ne pentira', ma il vostro stomaco no....Piccola nota a margine: Felicissimo per l'ottimo risultato del Ristorante L'Erba del Re di Modena e per la Trattoria Ai due Platani di Coloreto di Parma del mio amico Giancarlo. Serieta',competenza,passione,materie prime,educazione,prezzi onesti portano solo verso la direzione giuista..Allora io devo aver sbagliato qualcosa in questi ultimi 5 mesi....Comunque passera'......Queste sono le mie personalissime opinioni in materia regionale.Per cio' che riguarda la prov. di Modena non ho letto attentamente i punteggi. Se qualche persona sara' cosi' cortese da mandarmi un link dove trovarli, commentero' anche quelli, compresa la mia amata citta'...perche' c'e' ristorazione a Carpi?????
Buona Domenica a tutti
Massimo Barbolini

lunedì 6 ottobre 2008

QUARTA IN FILA PER I GIANTS



Il dubbio e' lecito: siamo cosi' forti oppure abbiamo incontrato squadre deboli? E' vero che il calendario della regular season della NFL favorisce sempre i campioni in carica, pero' travolgere 44 a 6 i Seattle Seahawks che l'anno scorso arrivarono alle semifinali di conference, mi fa pensare che qualcosa di buono anche quest'anno ci sia. La partita e' praticamente finita dopo 22 minuti, sul 27 a 3. I Giants hanno segnato nei primi 5 possessi ed hanno praticamente spento ogni velleita' dei Seahawks. Manning 19/25 con 2 TD, Jacobs 15 corse per 136 yards e 2 TD, Hixon 4 ricezioni per 102 yards e 1 TD hanno fatto la differenza. Contando che Plaxico guarda da casa visto che il Marine in panchina lo ha messo fuori squadra, direi che siamo sulla strada giusta...Nelle altre gare, segnalo la 4 W dei Redskins che dopo aver vinto a Dallas passano anche a Phila e gli Arizona Cardinals che infliggono la prima sconfitta stagionale ai Bills, sugli scudi Warner e James. Domenica si va a Cleveland sperando di continuare cosi'.

A risentirci

domenica 5 ottobre 2008

HALLOWEEN 2008 W LE STREGHE

Vi ricordo la straordinaria serata, rigorosamente a porte chiuse, che si terra' venerdi' 31 ottobre alle ore 20.45 all'Enoteca 67. Di seguito vi ricordo il menu':
Salame e stria - Spumante Cocchi Brut (Piemonte)
Passatina di fagioli borlotti e guanciale - Rose' Curtis in Lame
Roast beef della mamma + contorno - Villa Gemma Rosato
American Pie - Malvasia di Schierano spumante rose' dolce
Caffe' e ammazzacaffe'.
Prezzo a persona 30,00 euro all inclusive.
E' obbligatorio avere indumento a tema serata.
Sara' presente anche un nativo americano (non indiano) che spieghera' il significato della festa.Alle 23.30 termineremo come al solito e ci trasferiremo in qualche foresta per iniziare la CACCIA.......
CONTATTI: 059642409 massimo.barbolini@fastwebnet.it


lunedì 29 settembre 2008

Ma facciamo due risate...


" Gia mi sento vecchia, non sono truccata, ho passato una nottata folle, mi scappa gia' la pipi', non so dove e' il bagno, ho due figli ed un cane e per giunta questo stronzo mi fotografa alle 10..."


" Meglio che chiuda gli occhi perche' certe cose non si possono proprio vedere.."


" Clooney e Pitt no vero? Chi s'accontenta gode... "

" Me ne desse almeno un goccio......."
Grande Vino
Grande vino

" Oban and Wilson Pickett Group "

" Ah ah Chiara sono solo le 11 di mattina, pensa stasera! "
"Troppi sbirri qua dentro, rischiamo la patente"
" Si, uno e' nascosto nell'angolo..."
No comment...Fine giornata
Bene amici, come ho scritto sulla newsletter, al momento di piu' non posso fare. Se vi interessano tutte le foto dovete solo mandarmi una mail e il cd e' bello che fatto. Ricordatevi la serata del 31/10/2008 e Domenica 23 novembre la gita a Faenza per Enologica!!!!!
Ci sentiamo
Massimo Barbolini



lunedì 22 settembre 2008

Una bellissima giornata - Reportage Franciacorta

" Una splendida giornata ", direbbe il nostro Vasco, ma credo di non essere smentito se ripeto il ritornello all'infinito. Una bella giornata di quasi sole. Viaggio tranquillo e appena parcheggiata la macchina in quel di Erbusco, prima pausa caffe............................................
video
Caffe' e sigaretta, dimenticavo...cavolo io bevo, ma ammazza quanto fumano i fumatori.....A piedi raggiungiamo la Festa...Siamo i primi, poca gente, molti produttori, tanti stuzzichini, insomma tutto per iniziare una bella giornata. Ogni cantina presentava due prodotti e diciamola tutta, visto che la giornata era festiva i pezzi da novanta li hanno lasciati in Azienda. Tanti assaggi ma personalmente nulla di eclatante da ricordare. Le bimbe hanno molto apprezzato il Demi-Sec Rose' della Montina, mentre gli unici Spumanti degni di nota e nulla piu' sono stati il Rose' di Mirabella ed il Saten 2004 della Ferghettina. Escludo Uberti perche' ritendendolo il Miglior produttore Franciacortino non mi dilungo sui suoi vini..La delusione? Sempre la solita, ogni anno che lo assaggio io mi domando come possa piacere e come possa io stesso venderne cosi' tanto. E un Brut? Ma se va bene e' Extra Dry..Inutile che lo scriva perche' sapete gia' di chi parlo..Vabbe....Ah dimenticavo! Il tempo e' volato sono gia' le 12.00 e dobbiamo dirigerci verso il Ristorante.
video
Quarantcinque minuti di macchina e siamo arrivati. Premetto che non conoscevo Adriano, il suo ristorante si chiama Trattoria Pegaso ed e' in localita' Soprazzocco, comune di Gavardo nel Brescianissimo. Trovarlo col navigatore e' abbastanza semplice, senza non lo so............Lui e' veramente un personaggio positivo, simpatico e faccia di culo quello che basta (lui capira') per gestire il locale. Lo staff e' alla sua altezza (non fisica) e spendo una parola per Simone, il nipote dedito alla carta dei vini: Bravo, continua cosi' serieta' e competenza portano solo nella direzione giusta e quel sangiovese-barbera che ho assaggiato...Mo che vein ragass.........Il cibo tutto ottimo, abbiamo optato tutti per il sentiero di terra, ottimi salumi, grande bagoss e personalmente, agnello sublime. I vini in abbinamento sono stati ottimi, la compagnia pure e purtropo le 17.00 sono venute troppo velocemente.











Il conto e' stato corretto, come si evince dalla foto in basso a sinistra e la strada per il ritorno e' stata triste. Conscio di aver passato una giornata bellissima con la compagnia giusta, compreso il Ristoratore e difficilmente ripetibile.. Ecco la cosa che piu' mi ha colpito e' stata l' alchimia che si e' creata (grazie al cazzo abbiamo bevuto come spugne...ndr) tra tutte e 13 (!?!) le persone. Grazie di cuore per questa bellissima giornata che spero di ripetere gia' a Faenza alla fine di novembre. Buona settimana a tutti





TUTTE LE FOTO E I VIDEO VERRANNO PUBBLICATI LA SETTIMANA PROSSIMA!!!AIUTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!





mercoledì 17 settembre 2008

Ristorante da Magnani -Carpi-

Il Ristorante si trova nel centro storico di Carpi, di fianco al Supercinema 70. Nei paraggi ci sono le scuole medie Menotti e le Elementari Fanti. Ed e' inevitabile, uscendo da scuola, assaporare inebriati l'odore delle lasagne appena sfornate. Le specialita' di questo locale sono ultratipiche, cappeletti, tortelli, cotolette con piselli, scaloppine ai funghi, arrosti, dolci al cucchiaio, il venerdi' il pesce, baccala' fritto,patate in umido, colla, tante cose fatte bene con materie prime eccezionali. Non esiste la carta dei vini, ma ci sono ottimi lambruschi che si abbinano perfettamente a queste pietanze grasse ed untuose. La sala e' ampia, i tavoli e le sedie sono semplicissimi, i camerieri sono indaffaratissimi perche' a mezzogiorno il locale e' pieno, si corre, la gente aspetta con pazienza di sedersi, oppure e' in fila per portare a casa qualche primo d'asporto. Bene o male ci si conosce tutti, operai, impiegati,dirigenti,magliai,medici tanta brava gente venuta per godersi tutto questo ben di Dio. In cucina regna sovrana lei, Ginesta mia nonna. Purtroppo questa recensione e' datata 1989 e cioe' l'ultimo anno che l'ho vista cucinare per noi e per gli altri all'interno del "suo" Ristorante. Se ne e' andata nell'agosto del 1990 e nonostante tutti questi anni io non riesco a dimenticarla. Ogni volta che penso a lei o scrivo di lei non posso fare altro che dispiacermi di non averla aiutata a continuare nel "suo" Ristorante. Perche' senza la "sua" cucina ha resistito solamente 8 luridi mesi e ci ha lasciato. Diceva sempre che provava soddisfazione a cucinare a me e a mio fratello, perche' avevamo la "brutta abitudine" di spolverare il piatto..Beh Cara Nonna io ho una tremenda nostalgia di quei tempi, oggi identifichiamo la cucina col Microonde o con i Surgelati non con le persone. Persone Speciali come te che non ci sei piu'.
Ciao Massimo

giovedì 11 settembre 2008

Osteria Francescana Modena 10/09/08

Il Ristorante si trova nel centro di Modena, ed e’ abbastanza semplice da trovare. L’interno e’ molto luminoso, tinteggiature chiare, musica in sottofondo, tovaglie e tovaglioli finissimi di colore bianco. Il menu’ e’ molto semplice e chiarissimo, carta dei vini ottima, prezzi ne parliamo dopo.
Veniamo fatti accomodare nella prima sala in un tavolo molto comodo ed ampio, abbondante per due persone. Abbiamo scelto due menu’ degustazioni “sensazioni “ e qui di seguito vi elenco cosa abbiamo mangiato e le mie impressioni:

Aula in carpione..Caldo Freddo, morbido croccante
Intrigante, gelato di pesce sopra (bianchetti se non sbaglio) e biscotto croccante sotto. Voto 8

Dentice mediterraneo grigliato in astratto
Il piatto arriva coperto, come lo si apre, si sprigiona l’odore e il fumo (visibile) della griglia, il pomodoro che e’ sotto e’ stato decolorato (Bottura Docet) e sopra al pesce si nota una polverina ghiacciata bianca che e’ mozzarella di bufala. Voto 10

Riso grigio e ……nero
Allora, si estrae l’acqua di mare dalle ostriche e vi si fa cuocere il riso. Al punto di cottura si manteca con nero di seppia e ostriche Belon e un’altra che mi sfugge. Sopra un cucchiaino di caviale. Semplicemente Straordinario Voto 10

Coda di rospo in crosta di pancetta, crema di sedano rapa, mostarda e prezzemolo aromatizzato
Ottimo anche questo, pesce e pancetta grande abbinamento. Voto 9

Tortino di porri argilla e tartufi
Servito in un cucchiaio da brodo, la semplicità allo stato puro, i sapori si fondono perfettamente e scusatemi ce ne sarebbe voluta una Vasca!!! Voto 10

Sottobosco dopo una nevicata: sensazione di terra con lumache e spuma d’aglio dolce
La presentazione del piatto e’ davvero come il suo titolo, sfondo bianco e tutti i prodotti del bosco al suo interno, lumache e funghi ottimi, ma a me l’amalgama di tutto mi faceva pensare ad un piatto incompiuto. Manca qualcosa. Voto 7

Compressione di Pasta e Fagioli
Qui siamo di fronte ad un capolavoro per il quale noi appassionati potremmo anche uccidere.Viene servito in un bicchiere cilindrico alto circa 10/12 cm. Rigorosamente dal basso verso l’alto Fagioli, pancetta, testina di vitello e spuma di rosmarino. Col cucchiaino si deve prelevare la pietanza dal basso facendo si che i prodotti si mescolino, in bocca e’ un' ovazione di sapori Voto 10

Conchiglioni di Gragnano con battuto di quinto quarto, emulsione di nocciole Piemonte, gel di mele campanine
Due conchiglioni, con all’interno il battuto e fuori tutto il resto compreso anche una piccola percentuale di foie gras. Voto 8

Bianca modenese in crema di midollo e pasta di animelle
Carne di qualita’ eccezionale per un piatto veramente squisito. Voto 9

Ricostruzione dei sapori dell’orto
Lo dice il nome del piatto, ed e’ cosi’ verdure varie, polverizzate, in gel, in foglie, proprio quello che ci vuole per il finale. Voto 8

Rivediamo la torta barozzi e l’abbiniamo all’amarena di Vignola
Grandissimo dessert, Barozzi scomposta con cioccolato fondente e amarene. Voto 10

Abbiamo bevuto: Siepi 2003: 50% merlot 50% sangiovese grosso (strepitoso)
Campoleone 1999: 50%sangiovese 50% merlot (ottimo)

Le mie sindacabilissime opinioni::
Grandissima esperienza e un grazie soprattutto a lui, Massimo Bottura a mio parere un vero artista del fornello. Abbiamo avuto la fortuna di averlo al tavolo mentre ci spiegava i suoi piatti e non ho potuto fare altro che provare emozione e rispetto per uno Chef che si impegna cosi’ tanto. La cucina di Bottura e’ semplice i prodotti sono semplici, le preparazioni complicate, ma tutto cio’ che viene servito ti fa sembrare il piatto, cucinato dalla “ Nonna”. Un grosso in bocca al Lupo a lui e al suo staff per le quasi sicure tre stelle gommate. Tutto oro? No purtoppo no qualcosa di negativo, molto negativo c’e’ stato , non riguarda la cucina, ma l’educazione mancata di una persona e quindi non ne parlo. I prezzi dei vini sono da Ristorante di questo livello e cioe' esagerati, addirittura lo Champagne al bicchiere piu' caro della Pergola dell'Hotel Hilton..Oh a som a Modna, non a Monte Mario! Comunque sono sottigliezze, per me. Ottima cena.

Massimo Barbolini

lunedì 1 settembre 2008

Locanda Mariella -Calestano- Pr

Per quale motivo si aspettano le ferie d'agosto? Per il mare? Per la montagna? Per il lago? Ma no!!!! Per la buona tavola!!! Mesi, anni sono passati da quando carissimi amici mi dissero: " Vai dalla Mariella, vai dalla Mariella, la strada non e' bellama vacci, si sta da Dio e ha una carta dei vini della Madonna!!! "......Ho aspettato, circa 5 anni prima di andarci ma adesso posso dirvi che e' stata veramente una bellissima esperienza enogastronomica, la migliore quest'anno sotto ogni punto di vista.La strada e' abbastanza complicata, ma la tecnologia (navigatore) vi aiutera' senza ombra di dubbio. Il ristorante e' nel centro della frazione, sulla strada, ci passate davanti, anzi se sbagliate la curva ci andate dentro......All'ora di pranzo arriviamo puntuali...Gia' dal sito http://www.locandamariella.com potrete capire che il Ristorante e' il piu' semplice possibile, sedie e tovaglie diuna volta, ambiente anni 50, manca l'uomo che fuma.. scalinata all'ingresso con tavoli esterni, bar, e sala ristorazione rigorosamente nascosta. Se non lo avessi saputodifficilmente mi sarei fermato a mangiare. La sala dove abbiamo mangiato e' ampia con spazi tra i tavoli, circa 40 coperti.Il menu' varia tra tradizionale e tradizionale, quindi e' solo tradizionale!!!! Carta dei vini: ARGHHHHHHHHHHHH!!!!!O MAMMA MAMMA MAMMA SAI PERCHE' MI BATTE IL CORAZON, MAI VISTA TANTA MANNA DAL CIELO A QUEI PREZZI!!!!!!!!..MONUMENTALE-ENCICLOPEDICA-INTELLIGENTE NON MI VIENE ALTRO AL MOMENTO..Francia in Primis.......
Ho mangiato:Assaggio di Culaccia e Prosciutto crudo parma 30 mesi di stagionaturaInvoltini di Carne salada con ripieno di RobiolaGnocchi di patate in fonduta di parmigiano con Tartufo nero (scorzone) (piatto dell'anno insieme al fritto misto del Saraghino a Pasqua)Il secondo non me lo ricordo..Io ho saltato il dolce, ma la mousse al cioccolato fondente e rum che e' stata divorata dai miei colleghi era superinvitante....
Abbiamo bevuto:1 Bt. Champagne Ayala Non Dosato1 Bt. di Paul Bara Cuvee Comtesse Marie de France 991 Bt. di San Leonardo 992 whisky torbati delle Highland1 Calvados e anche acqua.... sia naturale che frizzante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il conto e' stato di 58 euro a testa...........
Esperienza veramente indimenticabile, Mariella e' una persona (donna) tra le piu' colte e preparate in Italia per cio' cheriguarda i vini soprattutto francesi, champagne in primis. Il cibo e' semplicemente ottimo, il vino super.Un Grazie a Mariella per l'ospitalita e a Francesco-Giancarlo-Mattia (papaboys) per la compagnia (gnocca zero come al solito)....
Locanda Mariella Fragnolo di Calestano (Parma) telefono 0525 52102 chiuso lunedì e martedì