Translate

lunedì 29 settembre 2008

Ma facciamo due risate...


" Gia mi sento vecchia, non sono truccata, ho passato una nottata folle, mi scappa gia' la pipi', non so dove e' il bagno, ho due figli ed un cane e per giunta questo stronzo mi fotografa alle 10..."


" Meglio che chiuda gli occhi perche' certe cose non si possono proprio vedere.."


" Clooney e Pitt no vero? Chi s'accontenta gode... "

" Me ne desse almeno un goccio......."
Grande Vino
Grande vino

" Oban and Wilson Pickett Group "

" Ah ah Chiara sono solo le 11 di mattina, pensa stasera! "
"Troppi sbirri qua dentro, rischiamo la patente"
" Si, uno e' nascosto nell'angolo..."
No comment...Fine giornata
Bene amici, come ho scritto sulla newsletter, al momento di piu' non posso fare. Se vi interessano tutte le foto dovete solo mandarmi una mail e il cd e' bello che fatto. Ricordatevi la serata del 31/10/2008 e Domenica 23 novembre la gita a Faenza per Enologica!!!!!
Ci sentiamo
Massimo Barbolini



lunedì 22 settembre 2008

Una bellissima giornata - Reportage Franciacorta

" Una splendida giornata ", direbbe il nostro Vasco, ma credo di non essere smentito se ripeto il ritornello all'infinito. Una bella giornata di quasi sole. Viaggio tranquillo e appena parcheggiata la macchina in quel di Erbusco, prima pausa caffe............................................
video
Caffe' e sigaretta, dimenticavo...cavolo io bevo, ma ammazza quanto fumano i fumatori.....A piedi raggiungiamo la Festa...Siamo i primi, poca gente, molti produttori, tanti stuzzichini, insomma tutto per iniziare una bella giornata. Ogni cantina presentava due prodotti e diciamola tutta, visto che la giornata era festiva i pezzi da novanta li hanno lasciati in Azienda. Tanti assaggi ma personalmente nulla di eclatante da ricordare. Le bimbe hanno molto apprezzato il Demi-Sec Rose' della Montina, mentre gli unici Spumanti degni di nota e nulla piu' sono stati il Rose' di Mirabella ed il Saten 2004 della Ferghettina. Escludo Uberti perche' ritendendolo il Miglior produttore Franciacortino non mi dilungo sui suoi vini..La delusione? Sempre la solita, ogni anno che lo assaggio io mi domando come possa piacere e come possa io stesso venderne cosi' tanto. E un Brut? Ma se va bene e' Extra Dry..Inutile che lo scriva perche' sapete gia' di chi parlo..Vabbe....Ah dimenticavo! Il tempo e' volato sono gia' le 12.00 e dobbiamo dirigerci verso il Ristorante.
video
Quarantcinque minuti di macchina e siamo arrivati. Premetto che non conoscevo Adriano, il suo ristorante si chiama Trattoria Pegaso ed e' in localita' Soprazzocco, comune di Gavardo nel Brescianissimo. Trovarlo col navigatore e' abbastanza semplice, senza non lo so............Lui e' veramente un personaggio positivo, simpatico e faccia di culo quello che basta (lui capira') per gestire il locale. Lo staff e' alla sua altezza (non fisica) e spendo una parola per Simone, il nipote dedito alla carta dei vini: Bravo, continua cosi' serieta' e competenza portano solo nella direzione giusta e quel sangiovese-barbera che ho assaggiato...Mo che vein ragass.........Il cibo tutto ottimo, abbiamo optato tutti per il sentiero di terra, ottimi salumi, grande bagoss e personalmente, agnello sublime. I vini in abbinamento sono stati ottimi, la compagnia pure e purtropo le 17.00 sono venute troppo velocemente.











Il conto e' stato corretto, come si evince dalla foto in basso a sinistra e la strada per il ritorno e' stata triste. Conscio di aver passato una giornata bellissima con la compagnia giusta, compreso il Ristoratore e difficilmente ripetibile.. Ecco la cosa che piu' mi ha colpito e' stata l' alchimia che si e' creata (grazie al cazzo abbiamo bevuto come spugne...ndr) tra tutte e 13 (!?!) le persone. Grazie di cuore per questa bellissima giornata che spero di ripetere gia' a Faenza alla fine di novembre. Buona settimana a tutti





TUTTE LE FOTO E I VIDEO VERRANNO PUBBLICATI LA SETTIMANA PROSSIMA!!!AIUTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!





mercoledì 17 settembre 2008

Ristorante da Magnani -Carpi-

Il Ristorante si trova nel centro storico di Carpi, di fianco al Supercinema 70. Nei paraggi ci sono le scuole medie Menotti e le Elementari Fanti. Ed e' inevitabile, uscendo da scuola, assaporare inebriati l'odore delle lasagne appena sfornate. Le specialita' di questo locale sono ultratipiche, cappeletti, tortelli, cotolette con piselli, scaloppine ai funghi, arrosti, dolci al cucchiaio, il venerdi' il pesce, baccala' fritto,patate in umido, colla, tante cose fatte bene con materie prime eccezionali. Non esiste la carta dei vini, ma ci sono ottimi lambruschi che si abbinano perfettamente a queste pietanze grasse ed untuose. La sala e' ampia, i tavoli e le sedie sono semplicissimi, i camerieri sono indaffaratissimi perche' a mezzogiorno il locale e' pieno, si corre, la gente aspetta con pazienza di sedersi, oppure e' in fila per portare a casa qualche primo d'asporto. Bene o male ci si conosce tutti, operai, impiegati,dirigenti,magliai,medici tanta brava gente venuta per godersi tutto questo ben di Dio. In cucina regna sovrana lei, Ginesta mia nonna. Purtroppo questa recensione e' datata 1989 e cioe' l'ultimo anno che l'ho vista cucinare per noi e per gli altri all'interno del "suo" Ristorante. Se ne e' andata nell'agosto del 1990 e nonostante tutti questi anni io non riesco a dimenticarla. Ogni volta che penso a lei o scrivo di lei non posso fare altro che dispiacermi di non averla aiutata a continuare nel "suo" Ristorante. Perche' senza la "sua" cucina ha resistito solamente 8 luridi mesi e ci ha lasciato. Diceva sempre che provava soddisfazione a cucinare a me e a mio fratello, perche' avevamo la "brutta abitudine" di spolverare il piatto..Beh Cara Nonna io ho una tremenda nostalgia di quei tempi, oggi identifichiamo la cucina col Microonde o con i Surgelati non con le persone. Persone Speciali come te che non ci sei piu'.
Ciao Massimo

giovedì 11 settembre 2008

Osteria Francescana Modena 10/09/08

Il Ristorante si trova nel centro di Modena, ed e’ abbastanza semplice da trovare. L’interno e’ molto luminoso, tinteggiature chiare, musica in sottofondo, tovaglie e tovaglioli finissimi di colore bianco. Il menu’ e’ molto semplice e chiarissimo, carta dei vini ottima, prezzi ne parliamo dopo.
Veniamo fatti accomodare nella prima sala in un tavolo molto comodo ed ampio, abbondante per due persone. Abbiamo scelto due menu’ degustazioni “sensazioni “ e qui di seguito vi elenco cosa abbiamo mangiato e le mie impressioni:

Aula in carpione..Caldo Freddo, morbido croccante
Intrigante, gelato di pesce sopra (bianchetti se non sbaglio) e biscotto croccante sotto. Voto 8

Dentice mediterraneo grigliato in astratto
Il piatto arriva coperto, come lo si apre, si sprigiona l’odore e il fumo (visibile) della griglia, il pomodoro che e’ sotto e’ stato decolorato (Bottura Docet) e sopra al pesce si nota una polverina ghiacciata bianca che e’ mozzarella di bufala. Voto 10

Riso grigio e ……nero
Allora, si estrae l’acqua di mare dalle ostriche e vi si fa cuocere il riso. Al punto di cottura si manteca con nero di seppia e ostriche Belon e un’altra che mi sfugge. Sopra un cucchiaino di caviale. Semplicemente Straordinario Voto 10

Coda di rospo in crosta di pancetta, crema di sedano rapa, mostarda e prezzemolo aromatizzato
Ottimo anche questo, pesce e pancetta grande abbinamento. Voto 9

Tortino di porri argilla e tartufi
Servito in un cucchiaio da brodo, la semplicità allo stato puro, i sapori si fondono perfettamente e scusatemi ce ne sarebbe voluta una Vasca!!! Voto 10

Sottobosco dopo una nevicata: sensazione di terra con lumache e spuma d’aglio dolce
La presentazione del piatto e’ davvero come il suo titolo, sfondo bianco e tutti i prodotti del bosco al suo interno, lumache e funghi ottimi, ma a me l’amalgama di tutto mi faceva pensare ad un piatto incompiuto. Manca qualcosa. Voto 7

Compressione di Pasta e Fagioli
Qui siamo di fronte ad un capolavoro per il quale noi appassionati potremmo anche uccidere.Viene servito in un bicchiere cilindrico alto circa 10/12 cm. Rigorosamente dal basso verso l’alto Fagioli, pancetta, testina di vitello e spuma di rosmarino. Col cucchiaino si deve prelevare la pietanza dal basso facendo si che i prodotti si mescolino, in bocca e’ un' ovazione di sapori Voto 10

Conchiglioni di Gragnano con battuto di quinto quarto, emulsione di nocciole Piemonte, gel di mele campanine
Due conchiglioni, con all’interno il battuto e fuori tutto il resto compreso anche una piccola percentuale di foie gras. Voto 8

Bianca modenese in crema di midollo e pasta di animelle
Carne di qualita’ eccezionale per un piatto veramente squisito. Voto 9

Ricostruzione dei sapori dell’orto
Lo dice il nome del piatto, ed e’ cosi’ verdure varie, polverizzate, in gel, in foglie, proprio quello che ci vuole per il finale. Voto 8

Rivediamo la torta barozzi e l’abbiniamo all’amarena di Vignola
Grandissimo dessert, Barozzi scomposta con cioccolato fondente e amarene. Voto 10

Abbiamo bevuto: Siepi 2003: 50% merlot 50% sangiovese grosso (strepitoso)
Campoleone 1999: 50%sangiovese 50% merlot (ottimo)

Le mie sindacabilissime opinioni::
Grandissima esperienza e un grazie soprattutto a lui, Massimo Bottura a mio parere un vero artista del fornello. Abbiamo avuto la fortuna di averlo al tavolo mentre ci spiegava i suoi piatti e non ho potuto fare altro che provare emozione e rispetto per uno Chef che si impegna cosi’ tanto. La cucina di Bottura e’ semplice i prodotti sono semplici, le preparazioni complicate, ma tutto cio’ che viene servito ti fa sembrare il piatto, cucinato dalla “ Nonna”. Un grosso in bocca al Lupo a lui e al suo staff per le quasi sicure tre stelle gommate. Tutto oro? No purtoppo no qualcosa di negativo, molto negativo c’e’ stato , non riguarda la cucina, ma l’educazione mancata di una persona e quindi non ne parlo. I prezzi dei vini sono da Ristorante di questo livello e cioe' esagerati, addirittura lo Champagne al bicchiere piu' caro della Pergola dell'Hotel Hilton..Oh a som a Modna, non a Monte Mario! Comunque sono sottigliezze, per me. Ottima cena.

Massimo Barbolini

lunedì 1 settembre 2008

Locanda Mariella -Calestano- Pr

Per quale motivo si aspettano le ferie d'agosto? Per il mare? Per la montagna? Per il lago? Ma no!!!! Per la buona tavola!!! Mesi, anni sono passati da quando carissimi amici mi dissero: " Vai dalla Mariella, vai dalla Mariella, la strada non e' bellama vacci, si sta da Dio e ha una carta dei vini della Madonna!!! "......Ho aspettato, circa 5 anni prima di andarci ma adesso posso dirvi che e' stata veramente una bellissima esperienza enogastronomica, la migliore quest'anno sotto ogni punto di vista.La strada e' abbastanza complicata, ma la tecnologia (navigatore) vi aiutera' senza ombra di dubbio. Il ristorante e' nel centro della frazione, sulla strada, ci passate davanti, anzi se sbagliate la curva ci andate dentro......All'ora di pranzo arriviamo puntuali...Gia' dal sito http://www.locandamariella.com potrete capire che il Ristorante e' il piu' semplice possibile, sedie e tovaglie diuna volta, ambiente anni 50, manca l'uomo che fuma.. scalinata all'ingresso con tavoli esterni, bar, e sala ristorazione rigorosamente nascosta. Se non lo avessi saputodifficilmente mi sarei fermato a mangiare. La sala dove abbiamo mangiato e' ampia con spazi tra i tavoli, circa 40 coperti.Il menu' varia tra tradizionale e tradizionale, quindi e' solo tradizionale!!!! Carta dei vini: ARGHHHHHHHHHHHH!!!!!O MAMMA MAMMA MAMMA SAI PERCHE' MI BATTE IL CORAZON, MAI VISTA TANTA MANNA DAL CIELO A QUEI PREZZI!!!!!!!!..MONUMENTALE-ENCICLOPEDICA-INTELLIGENTE NON MI VIENE ALTRO AL MOMENTO..Francia in Primis.......
Ho mangiato:Assaggio di Culaccia e Prosciutto crudo parma 30 mesi di stagionaturaInvoltini di Carne salada con ripieno di RobiolaGnocchi di patate in fonduta di parmigiano con Tartufo nero (scorzone) (piatto dell'anno insieme al fritto misto del Saraghino a Pasqua)Il secondo non me lo ricordo..Io ho saltato il dolce, ma la mousse al cioccolato fondente e rum che e' stata divorata dai miei colleghi era superinvitante....
Abbiamo bevuto:1 Bt. Champagne Ayala Non Dosato1 Bt. di Paul Bara Cuvee Comtesse Marie de France 991 Bt. di San Leonardo 992 whisky torbati delle Highland1 Calvados e anche acqua.... sia naturale che frizzante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il conto e' stato di 58 euro a testa...........
Esperienza veramente indimenticabile, Mariella e' una persona (donna) tra le piu' colte e preparate in Italia per cio' cheriguarda i vini soprattutto francesi, champagne in primis. Il cibo e' semplicemente ottimo, il vino super.Un Grazie a Mariella per l'ospitalita e a Francesco-Giancarlo-Mattia (papaboys) per la compagnia (gnocca zero come al solito)....
Locanda Mariella Fragnolo di Calestano (Parma) telefono 0525 52102 chiuso lunedì e martedì